Welcome!

@CloudExpo Authors: Liz McMillan, Zakia Bouachraoui, Yeshim Deniz, Pat Romanski, Elizabeth White

News Feed Item

ZTE lancia una soluzione di radio cloud 4G al Mobile World Congress

ZTE Corporation ("ZTE") (codice azionario H: 0763.HK / codice azionario A: 000063.SZ), azienda quotata in borsa leader a livello mondiale nella fornitura di apparati di telecomunicazioni, soluzioni di rete e dispositivi mobili, ha oggi lanciato la sua soluzione di radio cloud 4G in occasione del Mobile World Congress 2013 di Barcellona, in Spagna.

Il radio cloud di ZTE è una soluzione flessibile che garantisce agli operatori l'adattabilità alle trasmissioni già esistenti, per migliorare le prestazioni della rete. Il radio cloud, inoltre, consente la coordinazione dinamica e garantisce un'esperienza utente uniforme, in particolare per quanto riguarda le trasmissioni a bordo cella.

"ZTE propone ai clienti continue innovazioni e siamo quindi orgogliosi di annunciare la nostra soluzione di radio cloud", ha dichiarato il vicepresidente di ZTE, il Dr. Wang Shouchen. "Prevediamo che questa tecnologia offrirà agli operatori vantaggi sempre più numerosi di pari passo con la maggior diffusione del 4G".

Il radio cloud è una soluzione emergente che punta ad aiutare gli operatori a risolvere una serie di importanti problemi nati dall'evoluzione della rete verso il 4G: carico non bilanciato nelle reti 2G, 3G ed LTE, esperienze utente non omogenee a bordo cella e altro ancora.

Informazioni su ZTE

ZTE è un'azienda quotata in borsa ed è fornitore leader, a livello mondiale, di apparati di telecomunicazioni e soluzioni di rete che vanta una vasta gamma di prodotti e servizi professionali per soddisfare le esigenze di praticamente ogni settore delle telecomunicazioni, inclusi quello wireless, access & bearer, VAS e dei terminali. ZTE fornisce prodotti e servizi innovativi e personalizzati a più di 500 operatori in oltre 140 Paesi del mondo, aiutandoli a soddisfare le esigenze dei loro clienti e a raggiungere nuovi livelli di fatturato. Nel 2011 il fatturato di ZTE è aumentato del 29%, attestandosi su $ 13,7 miliardi; i ricavi operativi derivanti da attività estere, pari a quota $ 7,4 miliardi, hanno registrato un aumento del 30%, contribuendo a ricavi operativi complessivi in ragione del 54,2%. ZTE investe il 10% del fatturato annuo nelle attività di ricerca e sviluppo e si posiziona tra le prime società internazionali che partecipano attivamente alla definizione dei nuovi standard di telecomunicazione. Azienda fortemente impegnata nelle iniziative di Corporate Social Responsibility (CSR), ZTE è membro del Global Compact delle Nazioni Unite. ZTE è l’unica azienda cinese operante nel settore delle TLC quotata alle borse di Hong Kong e di Shenzhen (codice azionario H: 0763.HK / codice azionario A: 000063.SZ). Per ulteriori informazioni si prega di visitare il sito www.zte.com.cn.

Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l'unico giuridicamente valido.

More Stories By Business Wire

Copyright © 2009 Business Wire. All rights reserved. Republication or redistribution of Business Wire content is expressly prohibited without the prior written consent of Business Wire. Business Wire shall not be liable for any errors or delays in the content, or for any actions taken in reliance thereon.

CloudEXPO Stories
With more than 30 Kubernetes solutions in the marketplace, it's tempting to think Kubernetes and the vendor ecosystem has solved the problem of operationalizing containers at scale or of automatically managing the elasticity of the underlying infrastructure that these solutions need to be truly scalable. Far from it. There are at least six major pain points that companies experience when they try to deploy and run Kubernetes in their complex environments. In this presentation, the speaker will detail these pain points and explain how cloud can address them.
The deluge of IoT sensor data collected from connected devices and the powerful AI required to make that data actionable are giving rise to a hybrid ecosystem in which cloud, on-prem and edge processes become interweaved. Attendees will learn how emerging composable infrastructure solutions deliver the adaptive architecture needed to manage this new data reality. Machine learning algorithms can better anticipate data storms and automate resources to support surges, including fully scalable GPU-centric compute for the most data-intensive applications. Hyperconverged systems already in place can be revitalized with vendor-agnostic, PCIe-deployed, disaggregated approach to composable, maximizing the value of previous investments.
When building large, cloud-based applications that operate at a high scale, it's important to maintain a high availability and resilience to failures. In order to do that, you must be tolerant of failures, even in light of failures in other areas of your application. "Fly two mistakes high" is an old adage in the radio control airplane hobby. It means, fly high enough so that if you make a mistake, you can continue flying with room to still make mistakes. In his session at 18th Cloud Expo, Lee Atchison, Principal Cloud Architect and Advocate at New Relic, discussed how this same philosophy can be applied to highly scaled applications, and can dramatically increase your resilience to failure.
Machine learning has taken residence at our cities' cores and now we can finally have "smart cities." Cities are a collection of buildings made to provide the structure and safety necessary for people to function, create and survive. Buildings are a pool of ever-changing performance data from large automated systems such as heating and cooling to the people that live and work within them. Through machine learning, buildings can optimize performance, reduce costs, and improve occupant comfort by sharing information within the building and with outside city infrastructure via real time shared cloud capabilities.
As Cybric's Chief Technology Officer, Mike D. Kail is responsible for the strategic vision and technical direction of the platform. Prior to founding Cybric, Mike was Yahoo's CIO and SVP of Infrastructure, where he led the IT and Data Center functions for the company. He has more than 24 years of IT Operations experience with a focus on highly-scalable architectures.